IL GIORNO DI ‘ARAFA E I MOTIVI PER I QUALI NON VENGONO ACCETTATE LE INVOCAZIONI

A cura di Abu Muslim

Da ‘Aisha, disse il Messaggero di Allah: “Non c’è nessun giorno in cui Allāh libera più gente dal Fuoco di quanto Lo fa nel Giorno di ‘Arafah, (Allah) Si avvicina a loro (con La Sua misericordia e favori)  e si vanta davanti ai Suoi Angeli (mostrando agli angeli i Suoi favori ai pellegrini) dicendo: “Che cosa desiderano questi miei servi? (cosa vogliono?).”  (riportato da Muslim)

Detto questo, affinchè Allah possa concederci la Sua misericordia e favori, è bene che il musulmano eviti ciò che annulli le sue invocazioni / suppliche per cui deve evitare le seguenti azioni:

-L’inimicizia (litigio, odio, ecc) e la rottura dei rapporti con i propri fratelli;

Ibn ‘Abbas riferì che il Messaggero di Allah disse: “Da tre (persone) Allah non accetterà la preghiera; un imaam che è odiato dalla propria gente (a condizione che la gente ne abbia diritto per esempio se ingiusto o innovatore nella religione), e un marito che passa la notte adirato (arrabbiato) con sua moglie (perché lei ha rifiutato il rapporto coniugale senza scuse lecite), e due fratelli (nella religione) che hanno rotto i rapporti tra di loro (rompono i contatti e non si cercano più ecc).”  (riportato da ibn Hibbaan)

-Tra gli altri motivi che annullano le preghiere/invocazioni (suppliche) è il ritardare la preghiera fino a quando finisce il suo tempo ed entra la preghiera successiva;

Da ‘Abdullah ibn ‘Amr, disse il Messaggero di Allah: “Da tre (persone) Allah non accetterà la preghiera; colui che sta davanti le persone guidando la preghiera e le persone lo odiano (a condizione che la gente ne abbia diritto di rifiutarlo) , un uomo che arriva tardi alla preghiera (comunitaria quando la gente ha finito la preghiera di gruppo, oppure prega una preghiera e il suo tempo è scaduto), e un uomo che ha reso schiavo un altro/a (persona) libera.” (riportato da ibn Maajah)

-Il non avere certezza della risposta dell’invocazione (duaa) da parte di Allah;

Da Abu Hurayrah, disse il Messaggero di Allah: “Invocate (supplicate) Allah mentre siete certi della risposta e sappiate che Allah non accetta l’invocazione da uno che ha il cuore disattento, distratto.” (invocando Allah ma pensando ad altro).”  (riportato da at-Tirmidhi)

-Il consumare le ricchezze od ottenerle in modo illecito (haram);

Da Abu Hurairah, disse il Profeta Muhammad (che Allah lo elogi e lo preservi):

“In verità Allah  è Buono e accetta solo ciò che è buono. Allah ha ordinato ai credenti di fare ciò che Egli ha comandato ai messaggeri per cui Allah ha detto:” O messaggeri! Mangiate le cose buone (lecite) e fate il bene, che in verità Io, di quello che fate, ho assoluta Conoscenza”(Sura 23, v51).  E Dice: “ O voi che credete! Mangiate le cose buone e lecite che vi abbiamo provvisto”(Sura 2, v172) . Poi Allah citò il caso dell’uomo che avendo fatto un lungo viaggio, trasandato e impolverato, tende le mani al cielo dicendo: “O Signore! O Signore! Il suo cibo è illecito, la sua bevanda è illecita, le sue vesti sono illecite, si è nutrito (il suo corpo) illecitamente. Come può essere esaudito!”.  (riportato da Muslim)

In verità Allah  è Buono e accetta solo ciò che è buono: Allah è Perfetto, è Buono nei Suoi Nomi, Attributi, nel Suo Giudizio,  e non Accetta se non ciò che è buono delle parole, azioni, dei beni (leciti) ecc

-Colui che rivela/racconta agli altri i suoi peccati;

Da Abu Hurairah, disse il Messaggero di Allah: “Ognuno della mia comunità sarà perdonato, tranne coloro che espongono apertamente i loro peccati, e di coloro che espongono apertamente i loro peccati (c’è) l’uomo che la notte commette peccato , e di giorno mentre Allah ha coperto (nascondendo) il suo peccato, dice (l’uomo); – “Oh tale! Ieri ho fatto questo e quest’altro (peccato)”, mentre trascorreva la notte e il suo Signore lo copriva (dai suoi peccati), e di giorno rimuove la copertura di Allah da sé stesso (con il quale Allah aveva nascosto i suoi peccati)”. (Riportato da Bukhari e Muslim)

Detto questo, perché mai il musulmano dovrebbe perdere il merito del giorno di ‘Arafah a causa di quello che abbiamo citato in precedenza?

Quindi riconcilia i rapporti con i tuoi fratelli , pregate le preghiere nei loro tempi stabiliti , invocate, supplicate Allah con la certezza nel cuore che Allah vi Risponderà, attenetevi ai guadagni leciti , non diffondete il peccato, diffondete il bene e informate la gente di ciò che è utile.

Precedente Il video per il n. 27 di “Mondo Islam Magazine” Successivo EID AL ADHA MUBARAK