Diversamente EID MUBARAK

Assalamu aleikum. No, quest’anno lo farò diversamente. Un’atmosfera affatto serena, pacifica e bella, dove criminali sparano contro i musulmani nelle moschee o davanti e per giunta nel mese di Ramadan, il mese più sacro ed importante. Dove chi dice la verità viene censurato, bloccato, boicottato ed insultato. Dove chi chiede aiuto viene abbandonato a se stesso sotto l’indifferenza di tutti. Dove aumentano le varianti del virus, un virus che sembra non finire mai, come i vaccini coi vari nomi. Dove mutano in continuazione i colori delle varie zone del paese. Dove continuano incessantemente i coprifuoco lockdown. Dove sembriamo tutti degli automi che camminano senza un’anima con la bocca imbavagliata. Dove la gente perde sempre più lavoro o rimane senza un tetto dove dormire. In questa strana atmosfera per niente rassicurante almeno c’è un avvenimento bello che cade una volta all’anno e che dovrebbe unire tutti inshaAllah, la festa di fine Ramadan. Auguro a tutti EID MUBARAK, anche a chi non mi vuole bene, a chi riappare all’improvviso per poi scomparire di nuovo o a chi è scomparso per sempre, a chi non ha risposto nemmeno agli auguri di Ramadan e forse non risponderà nemmeno agli auguri dell’Eid. Ma anche a tutti coloro – forse pochi- che mi vogliono bene veramente e che mi stanno vicino- quei pochissimi- . Auguro ogni bene possibile a tutti. Siate meno insensibili e più umani, vogliate bene al prossimo come a voi stessi e non giudicate. Non date per scontato tutto questo, non dite “tanto non è la prima volta che accade” come nel caso dei fratelli perseguitati, uccisi. Siate più umani e sensibili. Auguri.

Ed ecco anche il video: http://mondoislam1magazine.altervista.org/ed-ecco-anche-il-video-delleid/

Mamdouh AbdEl Kawi Dello Russo