IL CORANO IN DIRETTA

A cura di Mamdouh AbdEl Kawi Dello Russo

Durante il Ramadan, ogni giorno ho pubblicato sulla bacheca di Facebook i versetti del Corano. Mi è venuta l’idea all’Improvviso, mentre leggevo il Corano. Potevo benissimo copiare ed incollare i versetti che avevo pubblicato nel mio libro del 2000 “Mostraci la Retta Via- vol.1” ma sarebbe stato troppo facile e poco coinvolgente per me. Riporto qui tutti i versetti da me scelti, quelli che mi hanno colpito di più, senza voler provocare, offendere, bensì aiutare a capire. Buona lettura e sopratutto buon apprendimento. Per voi, musulmani e non musulmani.

SE IL MARE FOSSE INCHIOSTRO
Sura Al Kahf/ La caverne, v.107, 108, 109: “Coloro che credono e compiono il bene avranno per dimora i giardini del Paradiso, dove rimarranno in perpetuo senza desiderare alcun cambiamento. Di’: “Se il mare fosse inchiostro per scrivere le Parole del mio Signore, di certo si esaurirebbe prima che fossero esaurite le Parole del mio Signore, anche se Noi ne aggiungessimo altrettanto a rinforzo”.

GLI UOMINI PIU ATTACCATI ALLA VITA
Sura Al Baqara/ La Giovance, v.96: “E vedrai che sono gli uomini più attaccati alla vita, persino più degli associatori. Qualcuno di loro vorrebbe vivere mille anni. Ma tutto questo non lo salverebbe dal castigo, vivesse anche quanto desidera. Allah osserva quello che fanno”.

IL DIGIUNO NEL MESE DI RAMADAN
Sura Al Baqara/ La Giovence v. 183, 184, 185: “O voi che credete, vi è prescritto il digiuno come era stato prescritto a coloro che vi hanno preceduto. Forse diverrete timorati; [digiunerete] per un determinato numero di giorni. Chi però è malato o è in viaggio, digiuni in seguito altrettanti giorni. Ma per coloro che [a stento] potrebbero sopportarlo, c’è un’espiazione: il nutrimento di un povero. E se qualcuno dà di più, è un bene per lui. Ma è meglio per voi digiunare, se lo sapeste! É nel mese di Ramadân che abbiamo fatto scendere il Corano, guida per gli uomini e prova di retta direzione e distinzione. Chi di voi ne testimoni [l’inizio] digiuni. E chiunque è malato o in viaggio assolva [in seguito] altrettanti giorni. Allah vi vuole facilitare e non procurarvi disagio, affinché completiate il numero dei giorni e proclamiate la grandezza di Allah Che vi ha guidato. Forse sarete riconoscenti!”

AGGRAPPATEVI TUTTI INSIEME ALLA CORDA DI ALLAH
Sura Al Baqara/ La Giovence v. 103, 104: Aggrappatevi tutti insieme alla corda di Allah e non dividetevi tra voi e ricordate la grazia che Allah vi ha concesso: quando eravate nemici è Lui che ha riconciliato i cuori vostri e per grazia Sua siete diventati fratelli. E quando eravate sul ciglio di un abisso di fuoco, è Lui che vi ha salvati. Così Allah vi manifesta i segni Suoi, affinché possiate guidarvi. Sorga tra voi una comunità che inviti al bene, raccomandi le buone consuetudini e proibisca ciò che è riprovevole . Ecco coloro che prospereranno.

SEGNI PER COLORO CHE HANNO INTELLETTO
Sura Al Imran/ La famiglia di Imran, v. 190, 191: “In verità, nella creazione dei cieli e della terra e nell’alternarsi della notte e del giorno, ci sono certamente segni per coloro che hanno intelletto, che in piedi, seduti o coricati su un fianco ricordano Allah e meditano sulla creazione dei cieli e della terra, [dicendo]: “Signore, non hai creato tutto questo invano. Gloria a Te! Preservaci dal castigo del Fuoco”.

CHI OBBIDISCE AD ALLAH
Sura An-Nissà/ Le donne, v. 13, 14: Chi obbedisce ad Allah e al Suo Messaggero, sarà introdotto nei Giardini dove scorrono i ruscelli, dove rimarrà in eterno. Ecco la beatitudine immensa. E chi disobbedisce ad Allah e al Suo Messaggero e trasgredisce le Sue leggi, sarà introdotto nel Fuoco, dove rimarrà in perpetuo e avrà castigo avvilente.

ALLAH NON COMMETTE INGIUSTIZIE
Sura An-Nissà/ Le donne, v.40 “Invero, Allah non commette ingiustizie, nemmeno del peso di un solo atomo. Se si tratta di una buona azione, Egli la valuterà il doppio e darà ricompensa enorme da parte Sua”.

LA PREGHIERA è UN OBBLIGO PER IL MUSULMANO (c’è chi digiuna nel Ramadan ma non prega, o prega ogni tanto)
Sura An-Nissà /Le Donne v. 103:”In verità, per il credente, l’orazione è un obbligo in tempi ben determinati”.

QUANDO QUALCUNO è CON VOI E PRENDE IN GIRO IL CORAN AL KUR’AN
Sura An-Nissà /Le Donne v. 140: “Quando sentite che vengono smentiti o sbeffeggiati i segni di Allah, non sedetevi con coloro che fanno ciò, fino a che non scelgano un altro argomento, altrimenti sareste come loro”.
Sura Al Ma’ida/La tavola imbandita, v. 3: “Oggi ho reso perfetta la vostra religione, ho completato per voi la Mia grazia e Mi è piaciuto darvi per religione l’Islàm”.

COME FARE L’ABLUZIONE PER PREGARE
Sura Al Ma’ida/La tavola imbandita, v. 6: “O voi che credete! Quando vi levate per la preghiera, lavatevi il volto, le mani [e gli avambracci] fino ai gomiti, passate le mani bagnate sulla testa e lavate i piedi fino alle caviglie. Se siete in stato di impurità, purificatevi. Se siete malati o in viaggio o uscendo da una latrina o dopo aver accostato le donne non trovate acqua, fate la lustrazione con terra pulita, passandola sul volto e sugli avambracci.* Allah non vi vuole imporre nulla di gravoso , ma purificarvi e perfezionare su di voi la Sua grazia affinché siate riconoscenti”.

PER CHI NON CREDE NELL’ALTRA VITA E PENSA CHE QUESTA SIA L’UNICA VITA
Sura Al ‘Anam/ Il Bestiame, v. dal 25 al 31: Quando vengono a polemizzare con te coloro che non credono, dicono: “Non sono che favole degli antichi!”. Ostacolano gli altri e, allo stesso tempo, perdono loro stessi. Non operano che la loro stessa rovina, pur non essendone coscienti. Se li potessi vedere, quando saranno presentati al Fuoco! Diranno: “Piacesse ad Allah che fossimo ricondotti sulla terra! Non smentiremmo più i segni del nostro Signore e saremmo tra i credenti”. Sì, verrà reso palese quello che nascondevano. Se anche li rimandassimo [sulla terra] rifarebbero quello che era loro vietato. In verità essi sono i bugiardi. Dicono: “Per noi non c’è altro che questa vita e non saremo resuscitati”. Se li vedessi quando saranno condotti al loro Signore. Egli dirà: “Non è questa la verità?”. Diranno: “Sì, per il nostro Signore!”. Dirà: “Gustate il castigo per la vostra miscredenza”. Quelli che negano l’incontro con Allah saranno certamente perduti. Quando improvvisamente verrà l’Ora, diranno: “Disgraziati noi che l’abbiamo trascurata!”. Porteranno sulla schiena il loro fardello. Che orribile carico!”.

EGLI (ALLAH) POSSIEDE LA CHIAVE DELL’INVISIBILE
Sura Al ‘anam/ il bestiame, v. 59- 60: Egli possiede le chiavi dell’invisibile, che solo Lui conosce. E conosce quello che c’è nella terra e nei mari. Non cade una foglia senza che Egli non ne abbia conoscenza. Non c’è seme nelle tenebre della terra o cosa alcuna verde o secca, che non siano [citati] nel Libro chiarissimo. Nella notte è Lui che vi richiama, e sa quello che avete fatto durante il giorno, e quindi vi risveglia, finché non giunga il termine stabilito.

EGLI (ALLAH) BASTA A SE STESSO
Sura Al ‘anam/ il bestiame, v. 133: Il tuo Signore è Colui Che basta a Se stesso, è il Detentore della misericordia. Se volesse vi distruggerebbe e vi sostituirebbe come Lui vuole, così, come vi ha fatti discendere, dalla posterità di un altro popolo.

LO SCOPO DEL DIAVOLO SHAITAN, NON PRENDETEVI IL DIAVOLO PER AMICO
Sura Al’ ‘Araf, v. 16, 17, 18: Disse: “Dal momento che mi hai sviato, tenderò loro agguati sulla Tua Retta via, e li insidierò da davanti e da dietro, da destra e da sinistra, e la maggior parte di loro non Ti saranno riconoscenti”. “Vattene – disse [Allah] – scacciato e coperto di abominio. Riempirò l’Inferno di tutti voi, tu e coloro che ti avranno seguito.”

PER COLORO CHE NON CREDONO E SBEFFEGGIANO I SEGNI, SARA’ TROPPO TARDI UN GIORNO PER POTER CREDERE
Sura Al’ ‘Araf, v.50, 51: E i compagni del Fuoco grideranno ai compagni del Giardino: “Versate acqua su di noi e parte del cibo che Allah vi ha concesso”. Risponderanno: “In verità Allah ha proibito l’una e l’altro ai miscredenti che consideravano la loro religione gioco e passatempo ed erano ingannati dalla vita terrena”. Ebbene, oggi Noi li dimenticheremo, come loro hanno dimenticato l’incontro di questo Giorno e hanno rigettato i Nostri segni.

CHI SONO I VERI CREDENTI, I VERI MUSULMANI?
Sura Al Anfal/ Il bottino, v. 2, 3, 4: In verità i [veri] credenti sono quelli i cui cuori tremano quando viene menzionato Allah e che, quando vengono recitati i Suoi versetti, accrescono la loro fede. Nel Signore confidano, quelli stessi che eseguono l’orazione e donano di quello di cui li abbiamo provvisti. Sono questi i veri credenti: avranno gradi [d’onore] presso il loro Signore, il perdono e generoso sostentamento. Sura At Tawba, v. 72: Ai credenti e alle credenti, Allah ha promesso i Giardini in cui scorrono i ruscelli, dove rimarranno in perpetuo, e splendide dimore nei giardini dell’Eden; ma il compiacimento di Allah vale ancora di più: questa è l’immensa beatitudine!

GLI IRRICONOSCENTI
Sura Yunus/Giona v. 12: Quando la disgrazia lo tocca, l’uomo Ci invoca, coricato su un fianco, seduto o in piedi. Quando poi lo liberiamo dalla sua disgrazia, si comporta come se non Ci avesse mai invocato a proposito della disgrazia che lo aveva colto. Così abbelliamo agli empi le azioni loro.

IL CORANO è IMMUTABILE
Sura Yunus/Giona v.15. Quando vengono recitati i Nostri segni, prove evidenti, coloro che non sperano di incontrarCi, dicono: “Portaci un Corano diverso da questo”; oppure: “Modificalo”. Di’: “Non posso permettermi di modificarlo di mia volontà. Non faccio che seguire quello che mi è stato rivelato. Se disobbedissi al mio Signore, temerei il castigo di un giorno terribile”.

I MALVAGI, I CATTIVI
Sura Yunus/ Giona v. 27. E coloro che hanno commesso azioni malvagie, vedranno pagato col male, il male loro. Saranno avvolti nella vergogna, senza nessun protettore al cospetto di Allah, come se i loro volti fossero coperti da oscuri lembi di notte. Essi sono i compagni del Fuoco, in cui rimarranno in perpetuo.

SE TI DANNO DEL BUGIARDO…
Sura Yunus/ Giona v. 41, 42, 43, 44, 45, 46:Se ti danno del bugiardo di’ loro: “A me l’opere mie e a voi le vostre. Non siete responsabili di quello che faccio, non lo sarò io, di quel che fate voi”. Tra loro c’è qualcuno che ti ascolta: potresti far sentire i sordi, che non sono in grado di capire? Qualcun altro guarda verso di te: potresti guidare i ciechi, che nulla vedono? In verità Allah non commette nessuna ingiustizia verso gli uomini, sono gli uomini che fanno torto a loro stessi. Il Giorno in cui li riunirà, sarà come se fossero rimasti solo un’ora e si riconosceranno tra loro. Quelli che hanno tacciato di menzogna l’incontro con Allah sono perduti, ché erano privi della guida. Sia che ti facessimo vedere una parte di ciò con cui li minacciamo, sia che ti facessimo morire prima, è comunque verso di Noi che ritorneranno, quindi Allah sarà testimone di quello che avranno fatto.

IL DUBBIO
Sura Yunus/ Giona v. 94, 95: E se dubiti a proposito di ciò che abbiamo fatto scendere su di te, interroga coloro che già prima recitavano le Scritture. La verità ti è giunta dal tuo Signore: non essere tra i dubbiosi. E non essere tra coloro che smentiscono i segni di Allah, ché saresti tra i perdenti.

NULLA SFUGGA AD ALLAH
Sura Hud v. 5, 6, 7: È per nascondersi a Lui, che si ripiegano su se stessi? Anche se cercano di nascondersi sotto i loro vestiti, Egli conosce quello che celano e quello che fanno apertamente! In verità, [Egli] conosce il profondo dei cuori. Non c’è animale sulla terra, cui Allah non provveda il cibo; Egli conosce la sua tana e il suo rifugio, poiché tutto [è scritto] nel Libro chiarissimo. È Lui Che ha creato i cieli e la terra in sei giorni – allora [stava] sulle acque il Suo Trono – , per vagliare chi di voi agirà per il bene. E se dici: “Sarete resuscitati dopo la morte”, coloro che sono miscredenti certamente diranno: “Questa è magia evidente”. Sura Hud v. 8, 9, 10, 11: E se allontaniamo il castigo da loro fino a un tempo prestabilito, certamente, diranno: “Cosa lo trattiene?”. Il giorno in cui arriverà, non potranno allontanarlo da loro e saranno circondati da quello che schernivano. Se facciamo gustare all’uomo la Nostra misericordia e poi gliela neghiamo, ecco che, ingratamente, si dispera. Se gli facciamo gustare una grazia dopo la sventura, dirà certamente: “I mali si sono allontanati da me” e diverrà esultante e borioso; [tutti si comportano così] eccetto coloro che perseverano e compiono il bene. Essi avranno perdono e mercede grande.

PARLERANNO LE NOSTRE AZIONI
Sura Hud v. 105, 106, 107, 108: Nel giorno in cui avverrà, nessuno parlerà senza il Suo permesso. E ci saranno allora gli infelici e i felici. E gli infelici saranno nel Fuoco, tra sospiri e singhiozzi, per rimanervi fintanto che dureranno i cieli e la terra, a meno che il tuo Signore non decida altrimenti, ché il tuo Signore fa quello che vuole! Coloro invece che saranno felici, rimarranno nel Paradiso fintanto che dureranno i cieli e la terra, a meno che il tuo Signore non decida altrimenti. Sarà questo un dono senza fine.

LA MAGGIOR PARTE NON CREDERA’
Sura Yusuf/ Giuseppe, v. 103/ 107. La maggior parte degli uomini non crederanno, nonostante il tuo ardente desiderio. Eppure non chiedi loro alcun compenso. [Questo Corano] non è che un monito per i mondi. E quanti segni nei cieli e sulla terra, cui gli uomini passano accanto voltando loro le spalle! La maggior parte di loro non crede in Allah, se non attribuendoGli associati. Sono forse certi che non li avvolga il castigo di Allah o che non giunga improvvisa l’Ora, mentre sono incoscienti?

SEGNI PER COLORO CHE CAPISCONO
Sura Ar-Ra’d (Il Tuono) v. 2, 3, 4: Allah è Colui Che ha innalzato i cieli senza pilastri visibili e quindi Si è innalzato sul Trono. Ha sottomesso il sole e la luna, ciascuno in corsa verso il suo termine stabilito. Ogni cosa dirige ed esplica i segni, sì che possiate avere certezza dell’incontro con il vostro Signore. Ed Egli è Colui Che ha disteso la terra, vi ha posto montagne e fiumi, e di ogni frutto ha stabilito, in essa, una coppia. Fa sì che la notte copra il giorno. Ecco i segni per coloro che riflettono! Sulla terra ci sono porzioni vicine le une alle altre, vigneti, campi di grano e palmeti a ciuffo o separati, che la stessa acqua irriga. Agli uni diamo, però, preminenza di frutti sugli altri. In ciò vi sono segni per coloro che capiscono.

LA PROMESSA DI ALLAH
Sura Ar-Ra’d (Il Tuono) v. 31: Se ci fosse una recitazione che smuovesse le montagne, fendesse la terra e facesse parlare i morti… Invero l’ordine di tutte le cose appartiene ad Allah! Non vedono i credenti che Allah, se volesse, potrebbe guidare tutti gli uomini sulla retta via? E i miscredenti saranno colpiti da un cataclisma, compenso del loro agire, o [la disgrazia] sarà prossima alle loro case, finché si realizzi la promessa di Allah. In verità Allah non manca alla promessa.

ATTACCAMENTO ALLA VITA
Sura Ibrâhîm (Abramo)V. 3, 4: [essi] amano questa vita più dell’altra, frappongono ostacoli sul sentiero di Allah e cercano di renderlo tortuoso! Sono infossati nell’errore.Non inviammo alcun messaggero se non nella lingua del suo popolo, affinché li informasse. Allah svia chi vuole e guida chi vuole, ed Egli è l’Eccelso, il Sapiente.

LA BUONA PAROLA
Sura Ibrâhîm (Abramo)V. 24, 25: Non hai visto a cosa Allah paragona la buona parola? Essa è come un buon albero, la cui radice è salda e i cui rami [sono] nel cielo, e continuamente dà frutti, col permesso di Allah. Allah propone metafore agli uomini, affinché riflettano.

COLORO CHE NON CREDONO AI PROFETI
Sura An-Nahl (Le Api) V. 35, 36: Dicono gli idolatri: “Se Allah avesse voluto, non avremmo adorato nulla oltre a Lui, né noi, né i nostri avi e non avremmo interdetto se non ciò che Egli ci ha proibito”. Così agivano quelli che vissero prima di loro. Ma che altro compito hanno i messaggeri, se non la chiara trasmissione del Messaggio? Ad ogni comunità inviammo un profeta [che dicesse]: “Adorate Allah e fuggite gli idoli!”. Allah guidò alcuni di essi e altri si persero, sviati. Percorrete la terra e vedrete cosa accadde a coloro che accusarono di menzogna [i messaggeri].

IL DIAVOLO RENDE BELLO QUELLO CHE IN REALTA’ E’ UN MALE
Sura An-Nahl (Le Api) V. 63. Per Allah, certamente abbiamo inviato [messaggeri] alle comunità che ti hanno preceduto, ma Satana abbellì [ai loro occhi] le azioni loro. Bene! Oggi egli è il loro patrono, ma avranno doloroso castigo.

IL MIELE E’ CURATIVO
Sura An-Nahl (Le Api) V.69: Cibatevi di tutti i frutti e vivete nei sentieri che vi ha tracciato il vostro Signore”. Scaturisce dai loro ventri (delle api) un liquido dai diversi colori, in cui c’è guarigione per gli uomini. Ecco un segno per gente che riflette.

CHI NON CREDE AI MIRACOLI DI IDDIO L’ALTISSIMO
Sura An-Nahl (Le Api) V.105: I soli ad inventare menzogne sono quelli che non credono ai segni di Allah: essi sono i bugiardi.

RISPETTO PER I GENITORI
Sura Al Isrâ’ (Il Viaggio Notturno)V. 23, 24: Il tuo Signore ha decretato di non adorare altri che Lui e di trattare bene i vostri genitori. Se uno di loro, o entrambi, dovessero invecchiare presso di te, non dir loro “uff!” e non li rimproverare; ma parla loro con rispetto, e inclina con bontà, verso di loro, l’ala della tenerezza; e di’: “O Signore, sii misericordioso nei loro confronti, come essi lo sono stati nei miei, allevandomi quando ero piccolo”.

LE BRUTTE PAROLE (PAROLACCIE) SONO IL LINGUAGGIO DI SATANA
Sura Al Isrâ’ (Il Viaggio Notturno)V. 53: Di’ ai Miei servi che parlino nel modo migliore, poiché Satana si intromette tra loro. Satana, per l’uomo, è un nemico manifesto.

FIGLIO DI DIO?
Sura Maryam (Maria) V. 34, 40: Questo è Gesù, figlio di Maria, parola di verità della quale essi dubitano. Non si addice ad Allah prendersi un figlio. Gloria a Lui! Quando decide qualcosa dice: “Sii!” ed essa è. “In verità, Allah è il mio e vostro Signore, adorateLo! Questa è la retta via.” Poi le sette furono in disaccordo tra loro. Guai a coloro che non credono, quando compariranno nel Giorno terribile. Ah, come vedranno e intenderanno nel Giorno in cui saranno ricondotti a Noi! Ma gli ingiusti, oggi, sono in palese errore. Avvertili del Giorno del Rimorso, in cui sarà emesso l’Ordine, mentre essi saranno distratti e non credenti. Siamo Noi che erediteremo la terra e quanti che vi stanno sopra, e a Noi saranno ricondotti. Sura Maryam (Maria) V. 88/ 95: Dicono: “Allah Si è preso un figlio”. Avete detto qualcosa di mostruoso. Manca poco che si spacchino i cieli, si apra la terra e cadano a pezzi le montagne, perché attribuiscono un figlio al Compassionevole. Non si addice al Compassionevole, prenderSi un figlio. Tutte le creature dei cieli e della terra si presentano come servi al Compassionevole. Egli li ha contati e tiene il conto, e nel Giorno della Resurrezione ognuno si presenterà da solo, davanti a Lui.

LORO PIANGEVANO CON IL CORANO
Sura Maryam (Maria) V.58: Essi sono coloro che Allah ha colmato [della Sua grazia] tra i profeti discendenti di Adamo, tra coloro che portammo con Noè, tra i discendenti di Abramo e di Israele e tra coloro che abbiamo guidato e scelto. Quando venivano recitati loro i segni del Compassionevole, cadevano in prosternazione, piangendo.

CHI SEGUE LA RETTA VIA
Sura Maryam (Maria) V.76: Allah rafforza la guida di quelli che seguono la retta via. Le buone tracce che restano sono le migliori, per la ricompensa e per il miglior esito presso Allah.

ECCO I DEI, LE DIVINITA’…
Sura Maryam (Maria) V. 81, 82: Si sono presi dèi, all’infuori di Allah, [sperando] che fossero loro d’aiuto. Invece no! Essi rifiuteranno la loro adorazione e saranno loro nemici.

ALLAH CONOSCE TUTTO DI TE
Sura Tâ-Hâ, V. 2/8: Non abbiamo fatto scendere il Corano su di te per renderti infelice, ma come Monito per chi ha timore [di Allah], sceso da parte di Colui Che ha creato la terra e gli alti cieli. Il Compassionevole Si è innalzato sul Trono. Appartiene a Lui quello che è nei cieli e quello che sta sulla terra, quello che vi è frammezzo e nel sottosuolo. [È inutile che] parli ad alta voce, ché in verità Egli conosce il segreto, anche il più nascosto. Allah, non c’è dio all’infuori di Lui! A Lui appartengono i nomi più belli.

SARANNO RESUSCITATI CIECHI
Sura Tâ-Hâ, V. 124, 125, 126: Chi si sottrae al Mio Monito, avrà davvero vita miserabile e sarà resuscitato cieco nel Giorno della Resurrezione. Dirà: “Signore! Perché mi hai resuscitato cieco quando prima ero vedente?”. [Allah] Risponderà: “Ecco, ti giunsero i Nostri segni e li dimenticasti; alla stessa maniera oggi sei dimenticato”.

I BENI EFFIMERI
Sura Tâ-Hâ, V. 131: Non volgere lo sguardo ai beni effimeri che abbiamo concesso ad alcuni di loro, per metterli alla prova. Il compenso del tuo Signore è certamente migliore e più duraturo!

LE DIVINITA’
Sura Al-Anbiyâ’ (I Profeti) V. 19/ 25: Solo a Lui, appartengono tutti quelli che sono nei cieli e sulla terra! Coloro che sono presso di Lui, non disdegnano di adorarLo e non se ne stancano. Lo glorificano notte e giorno, ininterrottamente, [oppure] han tratto dalla terra divinità che risuscitano? Se nei cieli e sulla terra ci fossero altre divinità, oltre ad Allah, già gli uni e l’altra sarebbero corrotti. Gloria ad Allah, Signore del Trono, ben al di sopra di quello che Gli attribuiscono. Non sarà Lui ad essere interrogato, sono loro che lo saranno. Si sono presi dèi, all’infuori di Lui? Di’: “Mostrate la vostra prova!”. Questo è un Monito per coloro che sono con me e per coloro che furono prima di me; ma la maggior parte di essi non conoscono la verità e se ne discostano. Non inviammo prima di te nessun messaggero senza rivelargli: “Non c’è altro dio che Me. AdorateMi!”.

PER CHI NON CREDE IN ALLAH E NELL’ALTRA VITA
Sura Al-Hajj (Il Pellegrinaggio) v. 5/10: O uomini, se dubitate della Resurrezione, sappiate che vi creammo da polvere e poi da sperma e poi da un’aderenza e quindi da un pezzetto di carne, formata e non formata – così Noi vi spieghiamo – e poniamo nell’utero quello che vogliamo fino a un termine stabilito. Vi facciamo uscire lattanti, per condurvi poi alla pubertà. Qualcuno di voi muore e altri portiamo fino all’età decrepita, tanto che non sanno più nulla, dopo aver saputo. Vedrai [alla stessa maniera] la terra disseccata che freme e si gonfia quando vi facciamo scendere l’acqua e lascia spuntare ogni splendida specie di piante. Così avviene perché Allah è la Verità, è Lui che ridà la vita ai morti. Egli è onnipotente. Già l’Ora si avvicina, nessun dubbio in proposito, e Allah resusciterà quelli che sono nelle tombe. Ci sono uomini che polemizzano a proposito di Allah, senza conoscenza, senza direzione, senza una Scrittura che li illumini. Gireranno il collo per sviare dal sentiero di Allah. Li attende abominio in questa vita e, nel Giorno della Resurrezione, il castigo dell’Incendio. “Ecco il compenso per ciò che le tue mani hanno commesso!” Allah non è mai ingiusto nei confronti dei Suoi servi.

A COLORO CHE DA FASTIDIO SENTIRE IL SACRO CORANO
Sura Al-Hajj (Il Pellegrinaggio) v.72: E quando vengono recitati loro i Nostri chiari versetti, potrai leggere il fastidio sul volto dei miscredenti, e manca poco che si scaglino su quelli che recitano loro i Nostri versetti. Di’: “Vi dovrò annunciare qualcosa di peggiore? Il Fuoco promesso ai miscredenti? Qual triste divenire!”.

ALLAH CI HA SCELTI
Sura Al-Hajj (Il Pellegrinaggio) v 78: Egli vi ha scelti e non ha posto nulla di gravoso nella religione, quella del vostro padre Abramo che vi ha chiamati “musulmani”. Già allora e qui ancora, sì che il Messaggero testimoni nei vostri confronti e voi testimoniate nei confronti delle genti. Assolvete all’orazione e versate la decima e aggrappatevi ad Allah: Egli è il vostro patrono. Qual miglior patrono, qual miglior alleato!

MANTENERSI CASTI (VERGINI) PRIMA DEL MATRIMONIO
Sura Al-Mu’minûn (I Credenti) V. 1-6: Invero prospereranno i credenti, quelli che sono umili nell’orazione, che evitano il vaniloquio, che versano la decima e che si mantengono casti, eccetto con le loro spose.

OGNUNO SPOSA UN SUO SIMILE, TRANNE IN ALCUNI CASI, DOVE IL MATRIMONIO ALLA FINE FALLISCIE
Sura An-Nûr (La Luce) v. 3 e 26: “Il fornicatore non sposerà altri che una fornicatrice o una associatrice. E la fornicatrice non sposerà altri che un fornicatore o un associatore, poiché ciò è interdetto ai credenti”. “Le malvagie ai malvagi e i malvagi alle malvagie. Le buone ai buoni e i buoni alle buone. Essi sono indenni da quello di cui sono accusati. Saranno perdonati e avranno ricompensa generosa”.

NON SEGUITE LE TRACCE DI SATANA
Sura An-Nûr (La Luce) v. 21: O voi che credete, non seguite le tracce di Satana. A chi segue le tracce di Satana egli comanda scandalo e disonore. Se non fosse per la grazia di Allah nei vostri confronti e la Sua misericordia, nessuno di voi sarebbe mai puro, ma Allah rende puro chi vuole Lui. Allah è audiente, sapiente.

IL MUSULMANO CASTO
Sura An-Nûr (La Luce) v. 30. Di’ ai credenti di abbassare il loro sguardo e di essere casti. Ciò è più puro per loro. Allah ben conosce quello che fanno.

IL VELO NON E’ OBBLIGATORIO?!!
Sura An-Nûr (La Luce) v. 31: E di’ alle credenti di abbassare i loro sguardi ed essere caste e di non mostrare, dei loro ornamenti, se non quello che appare; di lasciar scendere il loro velo fin sul petto e non mostrare i loro ornamenti ad altri che ai loro mariti, ai loro padri, ai padri dei loro mariti, ai loro figli, ai figli dei loro mariti, ai loro fratelli, ai figli dei loro fratelli, ai figli delle loro sorelle, alle loro donne, alle schiave che possiedono, ai servi maschi che non hanno desiderio, ai ragazzi impuberi che non hanno interesse per le parti nascoste delle donne. E non battano i piedi, sì da mostrare gli ornamenti che celano. Tornate pentiti ad Allah tutti quanti, o credenti, affinché possiate prosperare.

L’EDUCAZIONE E L’INVADENZA
Sura An-Nûr (La Luce) v. 27, 28: O voi che credete, non entrate in case che non siano le vostre, senza aver chiesto il permesso e aver salutato la gente [che le abita]; questo è meglio per voi. Ve ne ricorderete? Se non vi trovate nessuno, non entrate comunque finché non ve ne sia dato il permesso; e se vi si dice: “Andatevene!”, tornatevene indietro. Ciò è più puro per voi. Allah ben conosce quel che fate.

ALLAH E’ LA LUCE DEI CIELI E DELLA TERRA
Sura An-Nûr (La Luce) v. 35: Allah è la luce dei cieli e della terra. La Sua luce è come quella di una nicchia in cui si trova una lampada, la lampada è in un cristallo, il cristallo è come un astro brillante; il suo combustibile viene da un albero benedetto, un olivo né orientale, né occidentale, il cui olio sembra illuminare, senza neppure essere toccato dal fuoco. Luce su luce. Allah guida verso la Sua luce chi vuole Lui e propone agli uomini metafore. Allah è onnisciente.

APOSTASIA, CHI LASCIA L’ISLAM
Sura Al-Furqân (Il Discrimine) V. 27, 28, 29: Il Giorno in cui l’ingiusto si morderà le mani e dirà: “Me disgraziato! Ah, se avessi seguito la via con il Messaggero! Guai a me, me disgraziato! Se non avessi scelto il tale per amico! Sicuramente mi ha sviato dal Monito, dopo che mi giunse”. In verità, Satana è il traditore degli uomini.

COLUI CHE MI HA CREATO
Sura Ash-Shu’arâ’ (I Poeti) V. 77/ 83: il Signore dei mondi, Colui Che mi ha creato e mi guida, Colui Che mi nutre e mi dà da bere, Colui Che, quando sono malato, mi guarisce, Colui Che mi farà morire e mi ridarà la vita; ed è da Lui che bramo il perdono delle mie colpe, nel Giorno del Giudizio. Signore, dammi discernimento e annoverami tra i giusti,

COLORO CHE COSTRUISCONO PALAZZI ENORMI (PASSATO, PRESENTE E FUTURO)
Sura Ash-Shu’arâ’ (I Poeti) V. 128/ 135: Eleverete un edificio su ogni collina, [solo] per futilità? E costruirete fortezze, come se doveste vivervi in perpetuo? E quando colpirete, lo farete come tiranni? Temete Allah e obbeditemi, e temete Colui che vi ha provvisto di ciò che ben sapete: vi ha provvisto di bestiame e di progenie, di giardini e fonti. Invero, temo per voi il castigo di un Giorno terribile”.

GLI OMOSESSUALI, I GAY
Sura An-Naml (Le Formiche) V. 54, 55. 56: [E ricorda] Lot, quando disse al suo popolo: “Vi darete alla turpitudine pur riconoscendola? Vi accosterete agli uomini piuttosto che alle femmine, per placare il vostro desiderio? Siete davvero un popolo ignorante”. La risposta del suo popolo fu solo: “Scacciate dalla vostra città la famiglia di Lot! È gente che pretende di essere pura”.

NON SEI TUI CHE GUIDI, CHE CONVERTI
Sura Al-Qasas (Il Racconto) V. 56: Non sei tu che guidi coloro che ami: è Allah che guida chi vuole Lui. Egli ben conosce coloro che sono ben guidati.

GLI ASSOCIATI
Sura Al-Qasas (Il Racconto) V. 64/ 67: Verrà detto: “Invocate i vostri associati. Li chiameranno, ma essi non risponderanno. Quando vedranno il castigo, desidereranno di aver seguìto la retta via”. [Allah] dirà loro il Giorno che li chiamerà: “Che cosa avete risposto agli inviati?”. In quel Giorno, i loro argomenti saranno oscuri e non si porranno alcuna questione. Chi invece si sarà pentito, avrà creduto e compiuto il bene, forse sarà tra coloro che avranno riuscita.

LE PROVE DA SUPERARE
Sura Al-‘Ankabût (Il Ragno) V. 2, 3: Gli uomini credono che li si lascerà dire: “Noi crediamo”, senza metterli alla prova? Già mettemmo alla prova coloro che li precedettero. Allah conosce perfettamente coloro che dicono la verità e conosce perfettamente i bugiardi.

E’ LA CASA PIU’ FRAGILE
Sura Al-‘Ankabût (Il Ragno) V. 41: Coloro che si sono presi patroni all’infuori di Allah assomigliano al ragno che si è dato una casa. Ma la casa del ragno è la più fragile delle case. Se lo sapessero!

DIALOGATE CON BELLE MANIERE CON CHI NON E’ MUSULMANO
Sura Al-‘Ankabût (Il Ragno) V. 46, 47: Dialogate con belle maniere con la gente della Scrittura, eccetto quelli di loro che sono ingiusti. Dite [loro]: “Crediamo in quello che è stato fatto scendere su di noi e in quello che è stato fatto scendere su di voi, il nostro Dio e il vostro sono lo stesso Dio ed è a Lui che ci sottomettiamo”. Così abbiamo fatto scendere su di te il Libro. Coloro ai quali abbiamo dato il Libro credono in esso e anche tra loro c’è chi crede. Solo i miscredenti negano i Nostri segni.

LA NATURA ORIGINARIA
Sura Ar-Rûm (I Romani) V. 30: Rivolgi il tuo volto alla religione come puro monoteista, natura originaria che Allah ha connaturato agli uomini; non c’è cambiamento nella creazione di Allah. Ecco la vera religione, ma la maggior parte degli uomini non sa. V. 43/ 45: Rivolgi il tuo volto alla vera religione, prima che da Allah venga un Giorno che non sarà possibile respingere. In quel Giorno saranno separati: chi sarà stato miscredente, la sua miscredenza gli si rivolgerà contro. Quanto a chi avrà compiuto il bene, è per se stesso che avrà preparato. Così Allah ricompenserà con la Sua grazia coloro che hanno creduto e compiuto il bene. In verità Egli non ama i miscredenti.

SII MODESTO
Sura Luqmân , V. 19: Sii modesto nel camminare e abbassa la tua voce: invero la più sgradevole delle voci è quella dell’asino.”

LA MISERICORDIA RAHMA DI ALLAH
Sura Luqmân , V. 27/ 30: Anche se tutti gli alberi della terra diventassero calami, e il mare e altri sette mari ancora [fossero inchiostro], non potrebbero esaurire le parole di Allah. In verità Allah è eccelso, saggio. La vostra creazione e resurrezione [per Allah] è [facile] come quella di una sola anima. Allah è l’Audiente, Colui Che tutto osserva. Non hai visto come Allah ha fatto sì che la notte compenetri il giorno e il giorno compenetri la notte? E [come] ha sottomesso il sole e la luna, ciascuno dei quali procede [nel suo corso] fino a un termine stabilito? Ciò in quanto Allah è la Verità, mentre quel che invocano all’infuori di Lui è falsità. Allah è l’Altissimo, il Grande.

I TIMORATI DI ALLAH
Sura As-Sajda (La Prosternazione) V. 15, 16: In verità credono nei Nostri segni solo coloro che, quando vengono loro rammentati, si gettano in prosternazione, lodano il loro Signore rendendoGli gloria e non sono tronfi di orgoglio. Strappano i loro corpi dai letti per invocare il loro Signore, per timore e speranza, e sono generosi di quello che abbiamo loro concesso.

COLORO CHE OFFENDONO ALLAH E I MUSULMANI
Sura Al-Ahzâb (I Coalizzati) V. 57, 58: Coloro che offendono Allah e il Suo Messaggero sono maledetti da Allah in questa vita e nell’altra: [Allah] ha preparato per loro un castigo avvilente. E quelli che ingiustamente offendono i credenti e le credenti si fan carico di calunnia e di evidente peccato.

LA NOSTRA CREAZIONE
Sura Fâtir (Il Creatore) V. 11: Allah vi ha creati dalla terra e poi da una goccia di sperma e quindi vi ha disposti a coppie. Non c’è femmina che sia gravida o partorisca a Sua insaputa. A nessuno sarà prolungata o abbreviata la vita senza che ciò non sia [scritto] in un Libro. In verità ciò è facile per Allah.

I DUE MARI NON SONO UGUALI
Sura Fâtir (Il Creatore) V. 12: I due mari non sono uguali: uno di acqua fresca, dolce, da bere e l’altro di acqua salata, amara, eppure da entrambi mangiate una carne freschissima e traete gioielli di cui vi adornate. E vedrai le navi solcarli sciabordando, affinché possiate procurarvi la grazia di Allah. Sarete riconoscenti?

LA NATURA, GLI ANIMALI, GLI UOMINI, TUTTO E’ SOTTOMESSO AD ALLAH
Sura Fâtir (Il Creatore) V. 13: Egli fa sì che la notte compenetri il giorno e il giorno compenetri la notte e ha sottomesso il sole e la luna. Ciascuno orbita fino ad un termine stabilito. Questi è Allah, il vostro Signore: appartiene a Lui la sovranità, mentre coloro che invocate all’infuori di Lui non posseggono neppure una pellicola di seme di dattero.

NESSUNO PORTERA’ IL PESO DI UN ALTRO
Sura Fâtir (Il Creatore) V. 18: Nessuno porterà il peso di un altro. Se qualcuno pesantemente gravato chiederà aiuto per il carico che porta, nessuno potrà alleggerirlo, quand’anche fosse uno dei suoi parenti. Tu devi avvertire solo coloro che temono il loro Signore in ciò che non è visibile e assolvono all’orazione. Chi si purifica è solo per se stesso che lo fa e la meta è in Allah.

E LE MONTAGNE HANNO STRIATURE DI COLORI DIVERSI
Sura Fâtir (Il Creatore) V. 27, 28: Non hai visto che Allah fa scendere l’acqua dal cielo e che suscitiamo da essa frutti di diversi colori? E le montagne hanno striature bianche e rosse, di diversi colori e anche nere, corvine. E in egual modo anche gli uomini, gli animali e le greggi, hanno anch’ essi colori diversi. Tra i servi di Allah solo i sapienti Lo temono. Allah è il Potente, il Perdonatore.

COLORO CHE ENTRERANNO IN PARADISO
Sura Fâtir (Il Creatore) V. 33: Entreranno nei Giardini di Eden, ornati di bracciali d’oro e di perle e saranno di seta i loro vestiti. Sura Yâ Sîn V. 55/ 59: In quel Giorno, i compagni del Paradiso avranno gioiosa occupazione, essi e le loro spose, distesi all’ombra su alti letti. Colà avranno frutta e tutto ciò che desidereranno. E “Pace” sarà il saluto [rivolto loro] da un Signore misericordioso. E [sarà detto]: “Tenetevi in disparte in quel Giorno, o iniqui!

COLORO CHE ANDRANNO ALL’INFERNO
Sura Yâ Sîn V. 63/ 67: Ecco l’Inferno che vi è stato promesso. Bruciate in esso quest’oggi, poiché siete stati miscredenti!”. In quel Giorno sigilleremo le loro bocche, parleranno invece le loro mani e le loro gambe daranno testimonianza di quello che avranno fatto. E se volessimo, cancelleremmo i loro occhi e si precipiterebbero allora sul sentiero. Ma come potrebbero vedere? E se volessimo li pietrificheremmo sul posto e non saprebbero né avanzare, né ritornare indietro.

OGNI PROFETA VENIVA SBEFFEGGIATO (PRESO IN GIRO)
Sura Yâ Sîn V. 30, 31: Oh, miseria sui servi [di Allah]! Non giunge loro un messaggero che essi non lo scherniscano. Non hanno visto quante generazioni abbiamo fatto perire prima di loro? Esse non torneranno mai più [sulla terra].

DESCRIZIONE DEL PARADISO
Sura As-Sâffât (I Ranghi) V. 40/ 58: eccetto i servi devoti di Allah: essi avranno una nota provvigione di frutti e saranno colmati di onori nei Giardini della Delizia, su giacigli rivolti gli uni verso gli altri. Girerà tra loro una coppa di [bevanda] sorgiva, chiara e deliziosa da bersi, che non produce ubriachezza, né stordimento. E accanto a loro ci saranno quelle dagli sguardi casti, dagli occhi grandi, simili a uova nascoste (Le hur le vergini del Paradiso). Si rivolgeranno gli uni agli altri, interrogandosi. Uno di loro dirà: “Avevo un compagno che [mi] diceva: “Sei uno di quelli che credono? Quando saremo morti, [ridotti a] polvere ed ossa, dovremo rendere conto?””. E dirà: “Volete guardare dall’alto?”. Guarderà dall’alto e vedrà l’altro in mezzo alla Fornace. Gli griderà: “Per Allah, davvero stavi per causare la mia rovina! Senza la benevolenza del mio Signore, sarei stato certamente uno dei dannati. Siamo dunque morti

DESCRIZIONE DELL’INFERNO
Sura As-Sâffât (I Ranghi) V. 62/ 71: Questa è miglior accoglienza, oppure [i frutti del]l’albero di Zaqqûm [“albero di Zaqqûm”: un albero infernale, dai frutti amari e ripugnanti, idealmente contrapposto agli alberi dai frutti benedetti del Paradiso] In verità ne abbiamo fatto una prova per gli ingiusti. È un albero che spunta dal fondo della Fornace. I suoi frutti sono come teste di diavoli. Essi ne mangeranno e se ne riempiranno i ventri e vi berranno sopra una mistura bollente. E poi ritorneranno verso la Fornace. In verità hanno trovato i loro avi smarriti e si sono lanciati sulle loro tracce. E prima di loro, certamente, si smarrirono la maggior parte dei loro avi.

COLUI CUI ALLAH APRE IL CUORE ALL’ISLAM
Sura Az-Zumar (I Gruppi) v. 22: Colui cui Allah apre il cuore all’Islàm e che possiede una luce che proviene dal suo Signore… Guai a coloro che hanno i cuori insensibili al Ricordo di Allah. Essi sono in errore evidente.

IL MIRACOLO DEL CORANO
Sura Az-Zumar (I Gruppi) v. 23: “Allah ha fatto scendere il più bello dei racconti, un Libro coerente e reiterante, [alla lettura del quale] rabbrividisce la pelle di coloro che temono il loro Signore e poi si distende la pelle, insieme coi cuori, al Ricordo di Allah. Questa è la Guida di Allah con cui Egli guida chi vuole. E coloro che Allah svia, non avranno direzione”. V. 28: [Abbiamo dato loro] un Corano arabo, esente da tortuosità, affinché temano [Allah].

DURANTE IL NOSTRO SONNO
Sura Az-Zumar (I Gruppi) v.42: Allah accoglie le anime al momento della morte e durante il sonno. Trattiene poi quella di cui ha deciso la morte e rinvia l’altra fino ad un termine stabilito. In verità in ciò vi sono segni per coloro che riflettono.

OGNUNO SARA’ RICOMPENSATO PER CIO’ CHE AVRA’ FATTO
Sura Az-Zumar (I Gruppi) v.69/ 70: La terra risplenderà della luce del suo Signore, sarà aperto il Registro e saranno condotti i profeti e i testimoni. Saranno giudicati con equità e nessuno subirà un torto. Ogni anima sarà ricompensata con esattezza per quello che avrà fatto. Egli ben conosce quello che fanno.

TORNATE PENTITI AL VOSTRO SIGNORE PRIMA CHE SARA’ TROPPO TARDI
Sura Az-Zumar (I Gruppi) v. 54, 55: Tornate pentiti al vostro Signore e sottomettetevi a Lui prima che vi colga il castigo, ché allora non sarete soccorsi. Seguite dunque la meravigliosa rivelazione del vostro Signore prima che, all’improvviso, vi colpisca il castigo mentre non ne avete sentore.

CHI FA DEL BENE LO FA A SUO VANTAGGIO
Sura Fussilat (“Esposti chiaramente”) V.46: Chi fa il bene lo fa a suo vantaggio, e chi fa il male lo fa a suo danno. Il tuo Signore non è ingiusto con i Suoi servi.

ALLAH E’ DOLCE
Sura Ash-Shûrâ (La Consultazione ) V. 19: Allah è dolce con i Suoi servi e concede a chi vuole. Egli è il Forte, l’Eccelso.

ALLAH E’ BEN INFORMATO SU DI NOI
Sura Ash-Shûrâ (La Consultazione ) V. 25, 26, 27: Egli è Colui Che accoglie il pentimento dei Suoi servi, perdona i loro peccati e conosce quello che fate. Esaudisce coloro che credono e compiono il bene e li accresce della Sua grazia. I miscredenti avranno severo castigo. Se Allah avesse dato abbondanza di ricchezze ai Suoi servi, si sarebbero ribellati sulla terra. Elargisce invece ciò che vuole, con misura. Egli è ben informato sui Suoi servi e li osserva.

ABRAMO (IBRAHIM) SI RIBELLO’ AGLI IDOLI
Sura Az-Zukhruf ( Gli Ornamenti d’Oro) V. 26, 27: E [ricorda] quando Abramo disse a suo padre e al suo popolo: “Io rinnego tutto quello che voi adorate, eccetto Colui Che mi ha creato, poiché è Lui che mi guiderà”.

DICONO: ESISTE SOLO QUESTA VITA E NON IL PARADISO E L’INFERNO
Sura Ad-Dukhân (Il Fumo) V. 38, 39: “Non creammo i cieli e la terra e quel che vi sta frammezzo per gioco, non li creammo che secondo verità. Ma la maggior parte di loro non lo sa”. V. 43/ 50: In verità l’albero di Zaqqûm, è il cibo del peccatore. Ribollirà nel [suo] ventre come metallo liquefatto, come bolle l’acqua bollente. “Afferratelo e trascinatelo nel fondo della Fornace e gli si versi sul capo il castigo dell’acqua bollente. Gusta [questo]: sei forse tu l’eccelso, il nobile?” Ecco quello di cui dubitavate! Sura Al-Jâthiya (La Genuflessa ) v. 24: Dicono: “Non c’è che questa vita terrena: viviamo e moriamo; quello che ci uccide è il tempo che passa”. Invece non possiedono nessuna scienza, non fanno altro che illazioni.

LA MAMMA
Sura Al-‘Ahqâf v. 15: Abbiamo ordinato all’uomo la bontà verso i genitori: sua madre lo ha portato con fatica e con fatica lo ha partorito. Gravidanza e svezzamento durano trenta mesi. Quando raggiunge la maturità ed è giunto ai quarant’anni dice: “Signore, dammi modo di renderti grazia del favore di cui hai colmato me e i miei genitori, affinché compia il bene di cui Ti compiaci e concedimi una discendenza onesta. Io mi volgo pentito a Te e sono uno dei sottomessi”.

ECCO LA DESCRIZIONE DEL PARADISO
Sura Muhammad V. 15: [Ecco] la descrizione del Giardino che è stata promessa ai timorati [di Allah]: ci saranno ruscelli di un’acqua che mai sarà malsana e ruscelli di latte dal gusto inalterabile e ruscelli di un vino delizioso a bersi, e ruscelli di miele purificato. E ci saranno, per loro, ogni sorta di frutta e il perdono del loro Signore. Essi sono forse simili a coloro che rimangono in perpetuo nel Fuoco e che verranno abbeverati di un’acqua bollente che devasterà le loro viscere?

QUESTA VITA E’ INSTABILE
Sura Muhammad V. 36: La vita terrena non è altro che gioco e distrazione. Se invece credete e siete timorati, Egli vi darà il vostro compenso senza chiedere i vostri beni.

COLORO CHE CREDONO E COMPIONO IL BENE
Sura Al-Fath (La Vittoria) V.29: Li vedrai inchinarsi (i musulmani) e prosternarsi, bramando la grazia di Allah e il Suo compiacimento. Il loro segno è, sui loro volti, la traccia della prosternazione: ecco l’immagine che ne dà di loro la Torâh. L’immagine che invece ne dà il Vangelo è quella di un seme che fa uscire il suo germoglio, poi lo rafforza e lo ingrossa, ed esso si erge sul suo stelo nell’ammirazione dei seminatori. Tramite loro Allah fa corrucciare i miscredenti. Allah promette perdono e immensa ricompensa a coloro che credono e compiono il bene.

E’ VIETATO PARLARE MALE DI UN ALTRO MUSULMANO: DIFFAMARE, SPARLARE, PRENDERE IN GIRO, SPIARE ECC.
Sura Al-Hujurât (Le Stanze Intime) V. 11, 12: O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com’è infame l’accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui. O credenti, evitate di far troppe illazioni, ché una parte dell’illazione è peccato. Non vi spiate e non sparlate gli uni degli altri. Qualcuno di voi mangerebbe la carne del suo fratello morto? Ne avreste anzi orrore! Temete Allah! Allah sempre accetta il pentimento, è misericordioso.

QUANDO ARRIVERA’ IL GIORNO DEL GIUDIZIO
Sura At-Tûr (Il Monte) V. 9/ 13: Il Giorno in cui il cielo tremante, tremerà e le montagne si metteranno in marcia, guai in quel Giorno, a coloro che tacciano di menzogna, a coloro che si dilettano nella vanità! Il Giorno in cui saranno spinti brutalmente nel fuoco dell’Inferno. Sura Al-Hâqqa (L’Inevitabile) V.13/ 37: Quando sarà soffiato nel Corno la prima volta, e la terra e le montagne saranno sollevate e polverizzate in un sol colpo, in quel Giorno avverrà l’Evento, e si spaccherà il cielo, così fragile in quel Giorno. Staranno gli angeli ai suoi orizzonti e in quel Giorno otto [di loro] porteranno il Trono del tuo Signore. Sfilerete [davanti ad Allah] in quel Giorno e niente di quel che celate potrà essere nascosto. Chi avrà ricevuto il libro nella mano destra, dirà: “Prendete, leggete il mio libro. Invero sapevo che avrei avuto il mio rendiconto!”. Egli avrà piacevole esistenza in un Giardino elevato, i cui frutti saranno a portata di mano. “Mangiate e bevete in pace, è il premio per quel che avete fatto nei giorni passati.” Chi invece avrà ricevuto il suo libro nella mano sinistra, dirà: “Ahimè, se solo non mi fosse stato consegnato il mio libro e non avessi conosciuto il mio rendiconto! Ahimè, quanto vorrei che essa fosse stata definitiva! Quel che possedevo non mi ha giovato affatto. Ho perso il mio potere”. [Diranno:] “Afferratelo e mettetelo nei ceppi, quindi sia precipitato nella Fornace, e poi legatelo con una catena di settanta cubiti. Non credeva in Allah, il Supremo, e non esortava a nutrire il povero. Oggi non avrà qui nessun amico sincero, né altro cibo che sanie che solo i colpevoli mangeranno.

GLORIFICA SEMPRE ALLAH
Sura At-Tûr (Il Monte) V. 48, 49: Sopporta con pazienza il decreto del tuo Signore, poiché in verità sei sotto i Nostri occhi. Glorifica e loda il tuo Signore quando ti alzi, e glorificaLo durante la notte e al declinare delle stelle.

CHI E’ ALLAH?
Sura An-Najm (La Stella) V. 43/ 62: Egli è Colui Che fa ridere e fa piangere, Egli è Colui Che dà la vita e dà la morte, Egli è Colui Che ha creato i due generi, il maschio e la femmina, da una goccia di sperma quand’è eiaculata, e che a Lui incombe l’altra creazione , e che invero è Lui Che arricchisce e provvede, e che è Lui il Signore di Sirio, e che Lui annientò gli antichi ‘Âd, e i Thamûd, sì che non ne rimase nessuno, come già [accadde] alla gente di Noè, che era ancora più ingiusta e più ribelle, e come già annientò le [città] sovvertite: e fece sì che le ricoprisse quel che le ricoprì! Quale dunque dei favori del tuo Signore vorrai mettere in dubbio? Questo è un Monito tra gli antichi moniti. L’Imminente s’avvicina , nessuno, all’infuori di Allah, può svelarla! Ma come, vi stupite di questo discorso? Ne riderete invece che piangerne o rimarrete indifferenti? Dunque prosternatevi davanti ad Allah e adorate!

IL CORANO PER RIFLETTERE
Sura Al-Qamar (La Luna) V.17: Invero abbiamo reso facile il Corano, che vi servisse da Monito. C’è qualcuno che rifletta [su di esso]?

OGNI COSA FATTA, OGNI AZIONE VERRA’ SEGNATA
Sura Al-Qamar (La Luna) V.52/ 55: Tutto quel che fecero è nei registri: ogni cosa piccola o grande vi è segnata. I timorati saranno tra Giardini e ruscelli, in un luogo di verità, presso un Re onnipotente.

ALLAH E’ AR-RAHMAN IL COMPASSIONEVOLE
Sura Ar-Rahmân (Il Compassionevole) V. 1/ 13: Il Compassionevole, ha insegnato il Corano, ha creato l’uomo e gli ha insegnato ad esprimersi. Il sole e la luna [si muovono] secondo calcolo [preciso]. E si prosternano le stelle e gli alberi . Ha elevato il cielo e ha eretto la bilancia, affinché non frodiate nella bilancia: stabilite il peso con equità e non falsate la bilancia. La terra l’ha disposta per le creature: vi crescono frutti e palme dalle spate protette e cereali nei loro involucri e piante aromatiche. Quale dunque dei benefici del vostro Signore negherete?

LE ATROCITA’ DELL’INFERNO
Sura Al-Wâqi’a (L’Evento) V. 52/ 55: mangerete dall’albero Zaqqûm, ve ne riempirete il ventre, e ci berrete sopra acqua bollente, berrete come cammelli morenti di sete.

LA RIVELAZIONE (IL CORANO) DEL SIGNORE DEI MONDI
Sura Al-Wâqi’a (L’Evento) V. 77/ 80: che questo è in verità un Corano nobilissimo, [contenuto] in un Libro custodito, che solo i puri toccano. È una Rivelazione del Signore dei mondi.

LA CREAZIONE DEL MONDO E DI TUTTO IL RESTO
Sura Al-Hadîd (Il Ferro) V. 4/ 7: Egli è Colui Che in sei giorni ha creato i cieli e la terra, poi Si è innalzato sul trono. Egli conosce ciò che penetra nella terra e ciò che ne esce, quel che scende dal cielo e quel che vi ascende; Egli è con voi ovunque voi siate. Allah osserva ciò che fate. Appartiene a Lui la sovranità dei cieli e della terra. Ad Allah tutte le cose saranno ricondotte. Fa penetrare la notte nel giorno e il giorno nella notte e conosce perfettamente quel che nascondono i petti. Credete in Allah e nel Suo Messaggero e date [una parte] di ciò di cui Allah vi ha fatto vicari. Per coloro che credono e saranno generosi, ci sarà ricompensa grande.

VI LASCIASTE INGANNARE DALLE PASSIONI
Sura Al-Hadîd (Il Ferro) V.14: “Non eravamo con voi?” grideranno. “Sì – risponderanno , ma seduceste voi stessi, indugiaste e dubitaste, e vi lasciaste ingannare dalle vostre passioni finché non si realizzò il Decreto di Allah. Vi ingannò a proposito di Allah l’Ingannatore(Satana).”

PERSINO SATANA (SHAITAN) SI DISSOCIERA’ DA CHI L’AVRA’ SEGUITO
Sura Al-Hashr (L’Esodo) V. 16, 17: [Furono traditi] come quando Satana disse all’uomo: “Non credere”; ma quando questo fu miscredente gli disse: “Ti sconfesso, io temo Allah, il Signore dei mondi”. La fine di entrambi sarà nel Fuoco, in cui rimarranno in perpetuo. Ecco il compenso degli ingiusti.

EGLI E’ ALLAH
Sura Al-Hashr (L’Esodo) V. 23, 24: Egli è Allah, Colui all’infuori del Quale non c’è altro dio, il Re, il Santo, la Pace, il Fedele, il Custode, l’Eccelso, Colui Che costringe al Suo volere, Colui Che è cosciente della Sua grandezza. Gloria ad Allah, ben al di là di quanto Gli associano. Egli è Allah, il Creatore, Colui Che dà inizio a tutte le cose, Colui Che dà forma a tutte le cose. A Lui [appartengono] i nomi più belli. Tutto ciò che è nei cieli e sulla terra rende gloria a Lui. Egli è l’Eccelso, il Saggio.

LA VOSTRA FAMIGLIA NON VI SARA’ UTILE
Sura Al-Mumtahana (L’Esaminata) V. 3: I vostri parenti e i vostri figli non vi saranno utili e nel Giorno della Resurrezione [Allah] deciderà tra di voi; Allah osserva quello che fate. Sura At-Taghâbun (Il Reciproco Inganno) V. 15, 16: I vostri beni e i vostri figli non sono altro che tentazione, mentre presso Allah c’è ricompensa immensa. Temete Allah per quello che potete, ascoltate, obbedite e siate generosi: ciò è un bene per voi stessi. Coloro che si saranno preservati dalla loro stessa avidità saranno quelli che prospereranno. Sura Al-Ma’ârij (Le Vie dell’Ascesa) V. 10/ 28: nessun amico sollecito chiederà dell’amico, anche se sarà dato loro di vedersi. Il malvagio vorrebbe riscattarsi dal castigo di quel Giorno, offrendo i suoi figli, la sua sposa e suo fratello, e la sua gente che lo ospitava, e tutto quel che è sulla terra, ogni cosa che potesse salvarlo. Niente [lo salverà]: sarà una fiammata a strappargli brutalmente la pelle del cranio. Essa chiamerà chi avrà volto le spalle e se ne sarà andato [chi] accumulava e tesaurizzava. In verità l’uomo è stato creato instabile; prostrato quando lo coglie sventura, arrogante nel benessere; eccetto coloro che eseguono l’orazione, e sono costanti nella loro orazione, e sui cui beni c’è un riconosciuto diritto, per il mendicante e il diseredato; coloro che attestano la verità del Giorno del Giudizio e coloro che temono il castigo del loro Signore – ché in verità il castigo del loro Signore non è cosa da cui si possa trovare riparo – .

NON ALLEATEVI CON I NEMICI DELL’ISLAM
Sura Al-Mumtahana (L’Esaminata) V.8: Allah non vi proibisce di essere buoni e giusti nei confronti di coloro che non vi hanno combattuto per la vostra religione e che non vi hanno scacciato dalle vostre case, poiché Allah ama coloro che si comportano con equità. Allah vi proibisce soltanto di essere alleati di coloro che vi hanno combattuto per la vostra religione, che vi hanno scacciato dalle vostre case, o che hanno contribuito alla vostra espulsione. Coloro che li prendono per alleati, sono essi gli ingiusti.

PERCHE’ DITE QUELLO CHE NON FATE?
Sura As-Saff (I Ranghi Serrati) V. 2, 3: O credenti, perché dite quel che non fate? Presso Allah è grandemente odioso che diciate quel che non fate.

IL PROFETA GESU’ ANNUNCIO’ L’ARRIVO DEL PROFETA MUHAMMAD
Sura As-Saff (I Ranghi Serrati) V.6: E quando Gesù figlio di Maria disse: “O Figli di Israele, io sono veramente un Messaggero di Allah a voi [inviato], per confermare la Torâh che mi ha preceduto, e per annunciarvi un Messaggero che verrà dopo di me, il cui nome sarà Ahmad”(Il Profeta Muhammad, chiamato in Occidente ‘Maometto’) . Ma quando questi giunse loro con le prove incontestabili, dissero: “Questa è magia evidente”.

VOGLIONO SPEGNERE LA LUCE DI ALLAH
Sura As-Saff (I Ranghi Serrati) V.8: Vogliono spegnere la luce di Allah con le loro bocche, ma Allah completerà la Sua luce a dispetto dei miscredenti.

ACCORRETE ALLA PREGHIERA DEL VENERDI’
Sura Al-Jumu’a (Il Venerdì) V. 9/ 11: O credenti, quando viene fatto l’annuncio per l’orazione del Venerdì, accorrete al ricordo di Allah e lasciate ogni traffico. Ciò è meglio per voi, se lo sapeste. Quando poi l’orazione è conclusa, spargetevi sulla terra in cerca della grazia di Allah, e molto ricordate Allah, affinché possiate avere successo. Quando vedono un commercio o un divertimento, si precipitano e ti lasciano ritto. Di’: “Quel che è presso Allah, è migliore del divertimento e del commercio e Allah è il Migliore dei sostentatori”.

RICORDATE CHE FINE HANNO FATTO I POPOLI DEL PASSATO
Sura Al-Hâqqa (L’Inevitabile) V. 1/ 12: L’Inevitabile! Cos’è l’Inevitabile? Chi mai ti dirà che cos’è l’Inevitabile? I Thamûd e gli ‘Âd tacciarono di menzogna il cataclisma, ma i Thamûd furono sterminati da un Grido tremendo, mentre gli ‘Âd furono distrutti da un vento mugghiante, furioso, che Allah scatenò contro di loro per sette notti e otto giorni consecutivi. Allora avresti visto quella gente riversa in terra come tronchi cavi di palma. Ne vedi forse uno sopravvissuto? Anche Faraone e coloro che lo precedettero e le [città] stravolte commisero peccati. Disobbedirono al Messaggero del loro Signore ed Egli li afferrò con estrema energia. Quando l’acqua dilagò vi caricammo sull’Arca, affinché essa diventasse un monito ricordato da ogni orecchio che ricorda.

IL PROFETA MUHAMMAD NON E’ UN FALSO PROFETA
Sura Al-Hâqqa (L’Inevitabile) V. 40/ 52: Questa è in verità la parola di un Messaggero nobilissimo; non è la parola di un poeta – [credetelo] per quanto poco crediate- e neanche la parola di un indovino , per quanto poco riflettiate! Sappiamo che tra voi c’è chi lo tratta da bugiardo; in verità ciò sarà un rimpianto per i miscredenti; questa è l’assoluta certezza. Allora glorifica il Nome del tuo Signore, il Supremo.

IL PROFETA NOE’ (NUAH) PREGAVA IDDIO PER LIBERARE LA TERRA DAI MISCREDENTI: DILUVIO UNIVERSALE.
Sura Nûh (Noè) V. 26/ 28: Pregò Noè: “Signore, non lasciare sulla terra alcun abitante che sia miscredente! Se li risparmierai, travieranno i Tuoi servi e non genereranno altro che perversi ingrati. Signore, perdona a me, ai miei genitori, a chi entra nella mia casa come credente, ai credenti e alle credenti; non accrescere gli ingiusti altro che nella rovina”.

LA PREGHIERA DELLA NOTTE
Sura Al-Muzzammil (L’Avvolto) V. 6/9: In verità la preghiera della notte è la più efficace e la più propizia: durante il giorno hai occupazioni impegnative. Menziona il Nome del tuo Signore e consacrati totalmente a Lui. Il Signore dell’Oriente e dell’Occidente: non c’è dio all’infuori di Lui. Prendi Lui come Protettore.

DAVVERO FORTUNATI COLORO CHE SARANNO IN PARADISO
Sura Al-Insân (L’Uomo) V. 12/ 22: li compenserà (Allah) del loro perseverare con il Giardino (il Paradiso) e la seta. Adagiati su alti divani, non dovranno subire né il sole, né il freddo pungente. Le sue ombre li copriranno e i suoi frutti penderanno a portata di mano. Verranno serviti da un vassoio d’argento e coppe di cristallo, di cristallo e d’argento, convenientemente riempite. E berranno colà, da una coppa contenente una mistura di zenzero, [attinta] da una fonte di quel luogo chiamata Salsabîl. Saranno serviti da fanciulli di eterna giovinezza: vedendoli, ti sembreranno perle sparse. Quando lo vedrai, vedrai delizia e un vasto regno. Indosseranno abiti verdi di seta finissima e broccato. Saranno ornati con bracciali d’argento e il loro Signore darà loro una bevanda purissima. In verità questo vi sarà concesso in ricompensa e il vostro sforzo sarà riconosciuto.

COLORO CHE OGGI PRENDONO IN GIRO I MUSULMANI UN GIORNO SARANNO DERISI
Sura Al-Mutaffifîn (I Frodatori) V. 29/ 36: Invero i malvagi schernivano i credenti; quando passavano nei loro pressi si davano occhiate, ritornando dalla loro gente, si burlavano di loro; e quando li vedevano, dicevano: “Davvero sono fuorviati!”. Certo non hanno avuto l’incarico di vegliare su di loro. Oggi invece sono i credenti a ridere dei miscredenti: [appoggiati] su alti divani guarderanno. I miscredenti non sono forse compensati per quello che hanno fatto?

MA VOI PREFERITE LA VITA TERRENA
Sura Al-A’lâ (L’Altissimo) V, 16, 17: Ma voi preferite la vita terrena, mentre l’altra è migliore e più duratura.

IL PROFETA MUHAMMAD (SAW) ERA ORFANO
Sura Ad-Duhâ (La Luce del Mattino) V. 6, 7, 8: Non ti ha trovato orfano e ti ha dato rifugio? Non ti ha trovato smarrito e ti ha dato la guida? Non ti ha trovato povero e ti ha arricchito?

AL PROFETA MUHAMMAD (SAW) GLI TOLSERO IL GRUMO NERO
Sura Ash-Sharh (L’Apertura) V. 1, 2, 3, 4: Non ti abbiamo forse aperto il petto [alla fede]? E non ti abbiamo sbarazzato del fardello che gravava sulle tue spalle? [Non abbiamo] innalzato la tua fama? [Una tradizione attribuita all’Inviato di Allah (pace e benedizioni su di lui) riferisce il racconto del fatto prodigioso che accadde a Muhammad quando, ancora bambino, viveva presso i Bani Sad nel deserto. Disse il Profeta: “Vennero due uomini vestiti di bianco, avevano una bacinella d’oro colma di neve. Si chinarono su di me, aprirono il mio petto e ne estrassero il cuore. Da esso trassero un grumo nero che gettarono via, quindi lavarono il cuore e il petto con neve”]

LA PRIMA RIVELAZIONE DEL CORANO
Sura Al-‘Alaq (L’Aderenza) V. 1/5: Leggi! In nome del tuo Signore che ha creato, ha creato l’uomo da un’aderenza. Leggi, ché il tuo Signore è il Generosissimo, Colui Che ha insegnato mediante il calamo, che ha insegnato all’uomo quello che non sapeva.

L’ ULTIMA RIVELAZIONE DEL CORANO
Sura An-Nasr (L’Ausilio) V. 1, 2, 3: Quando verrà l’ausilio di Allah e la vittoria, e vedrai le genti entrare in massa nella religione di Allah, glorifica il tuo Signore lodandoLo e chiediGli perdono: in verità Egli è Colui che accetta il pentimento.

LA NOTTE DEL DESTINO, IN CUI FU RIVELATO IL CORANO
Sura Al-Qadr (Il Destino) V. 1/5: Invero lo abbiamo fatto scendere nella Notte del Destino. E chi potrà farti comprendere cos’è la Notte del Destino? La Notte del Destino è migliore di mille mesi. In essa discendono gli angeli e lo Spirito (l’angelo Gabriele), con il permesso del loro Signore, per [fissare] ogni decreto. È pace, fino al levarsi dell’alba.

L’UOMO E’ INGRATO VERSO IL SUO CREATORE
Sura Al-‘Âdiyât (Le Scalpitanti) V. 6/ 11: Invero l’uomo è ingrato verso il suo Signore, invero è ben conscio di ciò. Invero è avido per amore delle ricchezze! Non sa che, quando sarà messo sottosopra quello che è nelle tombe e reso noto quello che è nei petti, il loro Signore, in quel Giorno, sarà ben informato su di loro?

L’UOMO CHE ACCUMULA RICCHEZZE
Sura Al-Humaza (Il Diffamatore) V. 1/ 9: Guai ad ogni diffamatore maldicente, che accumula ricchezze e le conta; pensa che la sua ricchezza lo renderà immortale? No, sarà certamente gettato nella Voragine (Inferno). E chi mai ti farà comprendere cos’è la Voragine? [È] il Fuoco attizzato di Allah, che consuma i cuori. Invero [si chiuderà] su di loro, in estese colonne.

GUAI A CHI PREGA SOLO PER METTERSI IN MOSTRA
Sura Al-Mâ’ûn (L’Utensile) V. 4/ 7: Guai a quelli che fanno l’orazione e sono incuranti delle loro orazioni, che sono pieni di ostentazione e rifiutano di dare ciò che è utile.

A VOI LA VOSTRA RELIGIONE A ME LA MIA
Sura Al-Kâfirûn (I Miscredenti) V. 1/6: Di’: «O miscredenti! Io non adoro quel che voi adorate e voi non siete adoratori di quel che io adoro. Io non sono adoratore di quel che voi avete adorato e voi non siete adoratori di quel che io adoro: a voi la vostra religione, a me la mia».

L’UNICITA’ DI ALLAH L’ALTISSIMO
Sura Al-Ikhlâs (Il Puro Monoteismo) V. 1/ 4: Di’: «Egli Allah è Unico, Allah è l’Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui».

CONTRO L’INVIDIA
Sura Al-Falaq (L’Alba Nascente) V. 1/5: Di’: «Mi rifugio nel Signore dell’alba nascente, contro il male che ha creato, e contro il male dell’oscurità che si estende e contro il male delle soffianti sui nodi, e contro il male dell’invidioso quando invidia».

CONTRO SATANA (SHAITAN)
Sura An-Nâs (Gli Uomini) V. 1/6: Di’: «Mi rifugio nel Signore degli uomini, Re degli uomini, Dio degli uomini, contro il male del sussurratore furtivo, che soffia il male nei cuori degli uomini, che [venga] dai dèmoni o dagli uomini».

 

Precedente I VIDEO SU GESU’ E SU MUHAMMAD (saw) Successivo 11° numero di “Mondo Islam” (2012)