MUSULMANO VEGANO?

Argomento piuttosto attuale che coinvolge persone che nel corso della vita decidono di diventare vegani o vegetariani, nonostante avessero in passato abbondantemente consumato la carne di animale.

Ci sono musulmani vegani e vegetariani? Che evitano di mangiare la carne e il pesce cibandosi di altro, non perché é il medico che l’ha prescritto per motivi di salute del paziente – col colesterolo alto o per motivi differenti, sempre legati alla salute-. È una presa di posizione, perché non vuole uccidere animali per cibarsi o anche perché considera la carne di animale nociva alla salute. Ma é giusto nell’Islam? non é proibito?

Mi è capitato in tutti questi anni di incontrare, anche solo virtualmente alcuni musulmani che si dichiarano vegetariani o vegani. Prima di tutto cerchiamo di capire cosa mangiano e non mangiano i vegani e i vegetariani.

I vegetariani – suddivisi in due categorie- mangiano…

1- Dieta latto-ovo-vegetariana: uova, latte, formaggio, miele, i vegetali quindi gli ortaggi, la verdura, i cereali, i legumi, la frutta, la pasta. Non mangiano la carne e il pesce.

2- Dieta latto-vegetariana: esclude le uova ma non il latte e i formaggi. Naturalmente non si cibano di carne e pesce.

I vegani mangiano:

frutta, verdura, cereali, legumi, pane, frutta secca, semi, non mangiano la carne e il pesce –come i vegetariani- . A differenza dei vegetariani non consumano il miele, le uova, il latte e derivati.

La domanda di un musulmano: “posso essere un musulmano e non mangiare carne e prodotti animali? Sono vegano”.

“Sì – risponde lo sheikh del sito islamqa.info-, puoi essere musulmano senza mangiare questi prodotti animali, ma devi essere consapevole di quanto segue: Non dovresti pensare che queste cose [la carne degli animali] siano haràm (proibite), perché Allah dice (interpretazione dei significati del Corano):

O voi che credete! Non rendete illecito il tayyibaat [tutto ciò che è buono riguardo a cibi, cose, azioni, credenze, persone, ecc.] che Allah vi ha reso lecito e non trasgredite. In verità, Allah non ama i trasgressori. (Corano, Sura al-Maaidah/ La Tavola imbandita, v. 87)

Non dovresti pensare – prosegue lo sheikh- che sia meglio astenersi da questi cibi, o chi lo fa sarà ricompensato, o che un vegetariano sia più vicino ad Allah di altri, e così via. Non è permesso avvicinarsi ad Allah in questo modo. Il Profeta (pace e benedizioni di Allah siano su di lui), che è il migliore dell’umanità e il più vicino ad Allah, era solito mangiare carne e bere latte e miele. Quando uno dei suoi compagni ha voluto rinunciare alla carne, gli ha detto che era sbagliato. Anas riferì che c’era un gruppo di Compagni del Profeta (pace e benedizioni di Allah siano su di lui), uno di questi disse, non sposerò mai donne; un altro disse: Non mangerò carne; un altro disse, non dormirò su un letto; e un altro disse, digiunerò e non romperò mai il digiuno. La notizia di questo raggiunse il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah siano su di lui). Lodò e ringraziò Allah e disse: Cosa c’è di sbagliato nelle persone che dicono questo e quest’altro? Io – al contrario di loro- prego e dormo; Digiuno e rompo il digiuno; sposo le donne. Chi si allontana dalla mia Sunnah (via) non fa parte di me [non ha nulla a che fare con me]. (Riportato da al-Nisaai; la storia si trova anche nei due Saheeh di al-Bukhaari e Muslim).

C’è una grande differenza tra non mangiare un certo tipo di cibo perché non gli piace, o non è d’accordo – nel consumarlo-, o si è rimasti scoraggiati, ad esempio, dal vedere un animale macellato quando si era bambini, che può procurare disgusto per la carne e altre ragioni simili, c’è una grande differenza tra queste ragioni e nel pensare che la carne sia haràm, astenersi da essa sia un atto di adorazione, come fanno i bramini [membri della casta sacerdotale induista], i monaci e altri che sono fuorviati. Una volta che la questione è chiara nella tua mente, non c’è niente di sbagliato nel non mangiare cibi che non ti piacciono”.

“O voi che credete, non vietate le cose buone che Allah vi ha reso lecite. Non eccedete. In verità Allah non ama coloro che eccedono. Mangiate le cose buone e lecite che Allah vi ha concesso e temete Allah, Colui nel Quale credete”. ( Corano, Sura Al-Mâ’ida/ La Tavola Imbandita, v. 87/88).

Mamdouh AbdEl Kawi Dello Russo